Il Business Model Canvas

alex
Il Business Model Canvas, descritto nel bestseller Business Model Generation (in italiano Creare Modelli di Business, Edizioni FAG) è uno strumento strategico che utilizza il linguaggio visuale per creare e sviluppare modelli di business innovativi. Consente di rappresentare visivamente il modo in cui un’azienda crea, distribuisce e cattura valore.

Il Business Model Canvas è un potente framework all’interno del quale sono rappresentati sotto forma di blocchi i 9 elementi costitutivi di un’azienda. Ecco una breve descrizione di ognuno (clicca sul nome per accedere alla pagina dedicata):

Customer Segments (CS): i segmenti di clientela ai quali l’azienda si rivolge
Value Proposition (VP): la proposta di valore contenente i prodotti / servizi che l’azienda vuole offrire
Channels (Ch): i canali di distribuzione e contatto con i clienti
Customer Relationships (CR): il tipo di relazioni che si instaurano con i clienti
Revenue Streams (R$): il flusso di ricavi generato dalla vendita di prodotti/servizi
Key Resources (KR): le risorse chiave necessarie perché l’azienda funzioni
Key Activities (KA): le attività chiave che servono per rendere funzionante il modello di business aziendale
Key Partners (KP) : i partner chiave con cui l’impresa può stringere alleanze
Cost Structure (C$): la struttura dei costi che l’azienda dovrà sostenere
Grazie all’intuizione di Alexander Osterwalder questo modello ha rivoluzionato il modo di rappresentare un business model. Con facilità, tutti hanno la possibilità di comprendere elementi complessi che riguardano il funzionamento di un’intera azienda: questo è il vantaggio comunicativo del Canvas. In letteratura esistono differenti concettualizzazioni che descrivono il modello di business, nella maggior parte dei casi però la rappresentazione visuale risulta piuttosto complessa e scarsamente intuitiva (ne è un esempio questa infografica). Il lavoro di Osterwalder invece propone un unico modello realizzato a partire dalle similitudini di una vasta gamma di altri frameworks che si sono succeduti nel tempo, creando una sintesi funzionale decisamente esaustiva.

Il Business Model Canvas è stato inizialmente proposto da Alexander Osterwalder nel suo primo lavoro Business Model Ontology (2004) e successivamene sviluppato dallo stesso Osterwalder, da Yves Pigneur e da Alan Smith insieme ad una community di 470 esperti in 45 paesi del mondo: questo ha portato alla pubblicazione del libro Business Model Generation (in Italia Creare modelli di business, Edizioni FAG), oggi un best seller mondiale tradotto in 30 lingue.

La diffusione del libro nel mondo e la potenza del modello ha trasformato il Business Model Canvas in uno standard internazionale e per questo viene insegnato nelle migliori business schools del mondo come la Standford University e la Berkley University.

Fonte: http://www.businessmodelcanvas.it

estratto_CreareModelliBusiness